2014-2016, temperature record nel mondo

Le temperature medie globali nel corso del 2015 e del 2016 saranno probabilmente molto elevate, a causa del riscaldamento climatico e dell’azione della corrente del Niñ...

63 anni di cambiamenti climatici. La crescita inarrestabile della temperatura media globale © Nasa

Le temperature medie globali nel corso del 2015 e del 2016 saranno probabilmente molto elevate, a causa del riscaldamento climatico e dell’azione della corrente del Niño. A spiegarlo – riferisce l’agenzia AFP, è un rapporto pubblicato questa mattina dall’Istituto meteorologico britannico (Met Office): «È probabile che il periodo 2014-2016 possa risultare tra i più caldi mai misurati in assoluto», ha dichiarato uno degli autori dell’analisi, Rowan Sutton.

 

Secondo il ricercatore, è inoltre probabile che nel corso del prossimo decennio il riscaldamento dell’atmosfera si intensifichi, dopo un periodo relativamente stabile. Si tratta di un’indicazione interessante, dal momento che secondo i “negazionisti” del cambiamento climatico, la pausa degli ultimi tempi rappresenterebbe la prova che i modelli sono sbagliati. Secondo i tecnici dell’IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change), invece, la ragione è legata semplicemente ad un errore statistico.

 

Il Met Office ha spiegato che El Niño dovrebbe risultare particolarmente intenso nei prossimi anni, il che dovrebbe provocare modificazioni importanti in alcune nazioni asiatiche, in Australia, negli Stati Uniti e in Europa settentrionale. E non sempre in termini di aumento delle temperature: proprio nella porzione Nord del Vecchio Continente, ad esempio, le estati potrebbero risultare più secche e meno calde.