Rinnovabili: 6, 5 milioni di posti di lavoro nel mondo

La cifra risulta in netta crescita rispetto a quella del 2012, quando il totale degli addetti del settore era pari a 5, 7 milioni.

  Il settore delle energie rinnovabili è arrivato ad impiegare in tutto il mondo, alla fine del 2013, 6, 5 milioni di persone . Ad annunciarlo è stata ieri l’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (Irena ), che ha presentato il suo rapporto 2014 a Seul, davanti ai ministri dell’Energia di 23 Paesi.  

Il settore, ha spiegato in un comunicato il direttore generale dell’istituto, Adnan Amin, ha dato prova di non costituire più soltanto un comparto di nicchia, ma di essere diventato un “datore di lavoro” importante. E la crescita è impressionante, soprattutto in un periodo di crisi generalizzata come quello attuale: solo nel 2012, infatti, i posti di lavoro legati alle fonti di energia alternative erano 5, 7 milioni. La maggior parte degli addetti del settore sono presenti in Cina (circa 2, 6 milioni), mentre al secondo posto figura il Brasile, con 0, 89 milioni. Terzi gli Stati Uniti con 0, 62 milioni, mentre l’Europa totalizza 1, 24 milioni (di cui 0, 37 milioni in Germania e 0, 11 in Spagna).

Il settore più dinamico è quello fotovoltaico, che ha dato lavoro a 2, 3 milioni di persone nel mondo (contro gli 1, 4 milioni del 2012, il che fa segnare una crescita del 65%).