Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa e potrebbe contenere dati o informazioni relative a fonti/reference dell'epoca, che nel corso degli anni potrebbero essere state riviste/corrette/aggiornate.

[video] Clima, «Sono solo parole»

I CEO delle più grandi compagnie petrolifere celebrano, cantando, gli importanti risultati ottenuti nella lotta ai cambiamenti climatici

Il tempo sta finendo. Ogni anno batte il record di anno più caldo nella storia. Le notizie di incendi, inondazioni, siccità e altri disastri naturali si susseguono senza sosta. Le conseguenze dei cambiamenti climatici sono ormai drammatica realtà in ogni angolo del Pianeta.

La crisi climatica è a un passo dal diventare catastrofe climatica.

L’impegno del mondo per salvare il clima

Firmando l’Accordo di Parigi, il 12 dicembre 2015, le nazioni del mondo si sono impegnate a limitare l’aumento della temperatura media sulla Terra ad un massimo di 2 gradi centigradi, entro la fine del secolo, rispetto ai livelli pre-industriali. Rimanendo «il più possibile vicino agli 1,5 gradi».

Per raggiungere questi obiettivi e garantire all’umanità un futuro su un Pianeta ancora abitabile occorre volontà politica, ovviamente. Una volontà che si basa sul coraggio e sulla capacità di immaginare un mondo diverso e un modo diverso di produrre, consumare, spostarsi… E serve anche un impegno dei settori produttivi, a partire da quelli responsabili della maggior parte delle emissioni di gas climalteranti.

In occasione del quinto anniversario dell’Accordo di Parigi i CEO delle cinque più importanti compagnie petrolifere si sono uniti per celebrare gli importanti progressi che hanno registrato in questi anni.

Cantiamo insieme a loro. E ridiamo, per non piangere.

Per maggiori informazioni: It’s only words.